username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Iscrizione
Open in new window


Gilda TV
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
(1) 2 3 4 ... 583 »
Comunicati : REFERENDUM: si vota domenica 4 dicembre
Inviato da admin_CUSMA il 26/9/2016 23:30:00 (3 letture)

Open in new window










[REFERENDUM COSTITUZIUONALE]

DECISA LA DATA: SI VOTERA' DOMENICA 4 DICEMBRE


Cesena, 26 settembre 2016

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" 25 sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 26/9/2016 21:30:00 (8 letture)

I permessi retribuiti dei docenti per motivi personali o familiari

Lucio Ficara - Domenica, 25 Settembre 2016

Quanti sono i giorni di permesso retribuito che può fruire il docente di ruolo per motivi personali o familiari?

Ai sensi del comma 2 art.15 del CCNL scuola, il dipendente ha diritto, a domanda, nell'anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione. Per gli stessi motivi e con le stesse modalità, vengono fruiti i sei giorni di ferie durante i periodi di attività didattica di cui all’art. 13, comma 9, prescindendo dalle condizioni previste in tale norma.

Questo significa che se un docente di ruolo ha già fruito dei tre giorni di permesso retribuito, potrebbe decidere, se dovesse averne urgenza, di fruire anche dei 6 giorni di ferie con le stesse modalità dell’art. 15, senza quindi dovere attendere la concessione del dirigente scolastico, che sarebbe subordinata alla possibilità di avere personale in servizio disponibile, senza oneri aggiuntivi di spesa, a sostituire il docente che fruisce delle ferie, ma avendo lo stesso identico diritto dei 3 giorni già spettanti.

Se il docente dovesse richiedere i 6 giorni di ferie con la modalità del comma 2 art. 15 del CCNL scuola vigente, il dirigente scolastico non avrebbe la possibilità di non accogliere l’istanza, ma dovrebbe solamente prendere atto della correttezza formale della richiesta, che deve essere corredata di apposita documentazione anche autocertificata.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3014 bytes | Commenti?
Stampa : da Corriere Romagna del 25 sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 25/9/2016 13:00:00 (20 letture)

Open in new window
ecco gli effetti della cd "buona scuola" ...


SCUOLE NEL CAOS - CATTEDRE VACANTI, DA DOMANI LE ASSEGNAZIONI
Riforma, l'applicazione ha provocato tantissimi problemi

Atteso via libera alle nomine (da parte delle scuole) degli insegnanti dopo un avvio da incubo soprattutto alle medie.
e intanto ...

a Cesena

ISTITUTI A CORTO DI SPAZI - SOLUZIONE GROTTESCA AULA DIVISA DA ARMADI (per ricavare spazi).


Questo succede all'ITG di Cesena che da anni è costretto (dalla provincia) a cedere spazi al vicino Liceo Classico. Notevoli disagi anche all'I.T. Agrario dove troviamo classi senza aule, e quindi in perenne movimento e tutto ciò nonostante siano stati sacrificati laboratori fondamentali alla didattica quale quello di zootecnia per recuperare spazi più o meno angusti. In affanno anche il Liceo lingustico (dalla sua nascita) e l'ITI. Cittadini, famiglie, docenti, personale ata e tutte le OO.SS territoriali del comparto chiedono alle istituzioni non le solite vaghe promesse ma la garanzia costituzionale di una scuola pubblica di qualità (a.c.)

*Rete studenti: sit-in per farsi sentire*

Mobilitazione il 7 ottobre per parlare di spazi scolastici e non solo.



Cesena, domenica 25 settembre 2016

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Reclutamento : uat di forlì-cesena e rimini sede di forlì
Inviato da admin_CUSMA il 23/9/2016 17:05:02 (39 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 23 sett. 2016

RESTITUZIONE POSTI E ORE NON ASSEGNATE GRAD. PROV. AD ESAURIM. DOCENTI SCUOLE SECONDARIE DI I° E II° GRADO - A-S- 2016/17.

RESTITUZIONE POSTI E ORE DI SCUOLA INFANZIA - PRIMARIA E PERSONALE EDUCATIVO

_______________________________________________

Prot.n. 4682/C7
Forlì, 23 settembre 2016

AI DIRIGENTI SCOLASTICI ISTITUTI I° E II° GRADO DELLA PROVINCIA LORO SEDI
ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA LORO SEDI
ALL’ALBO DELL’UFFICIO S E D E


OGGETTO: Posti non assegnati per esaurimento e/o mancata compilazione graduatorie provinciali ad esaurimento e restituzione ore residue - a.s. 2016/2017 docenti I° e II°
grado.

In base alla normativa vigente, si restituiscono, per le successive operazioni di competenza delle SS.LL., i posti di seguito indicati, non assegnati causa esaurimento e/o mancata compilazione delle relative graduatorie provinciali ad esaurimento.
Si restituiscono, inoltre, sempre per le successive operazioni di competenza delle SS.LL., le ore residue di seguito indicate.
La durata della supplenza si intende fino al termine delle attività didattiche, salvo i posti in grassetto e sottolineati che sono di durata annuale fino al 31/08/2017.
Sono da considerare cattedre orario esterne solo quelle in grassetto sottolineato (al 31/08/2017).
Tutti gli altri abbinamenti si intendono sciolti, quindi ogni scuola procederà autonomamente all’assegnazione delle proprie ore.

Il Dirigente
Giuseppe Pedrielli

clicca qui:

http://www.istruzionefc.it/categorie03.asp?id=3712

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3692 bytes | Commenti?
Graduatorie : da Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 22/9/2016 21:47:06 (22 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 22 sett. 2016

Graduatorie di circolo e di Istituto personale educativo e docente - Avviso di Pubblicazione
____________________________________________

A tutte le Autorità Scolastiche della provincia
LORO SEDI
Ai Sindacati Provinciali Scuola
LORO SEDI


Oggetto: Graduatorie di circolo e d’istituto di prima, seconda e terza fascia definitive del personale docente ed educativo A.S. 2016/2017–Pubblicazione.

Si comunica che in data 24 settembre 2016, verranno pubblicate le graduatorie definitive di circolo e d’istituto di prima, seconda e terza fascia di cui all’oggetto in tutte le istituzioni scolastiche della provincia.
Il personale educativo e docente potrà consultare le graduatorie esclusivamente presso ciascuna istituzione scolastica per la quale ha espresso preferenze oppure utilizzando l’apposita procedura presente sul sito Internet del Ministero – Istanze On Line.
In merito all’utilizzo delle predette graduatorie si riportano i suggerimenti e le avvertenze di seguito elencati:
- si suggerisce che tutti i Dirigenti Scolastici procedano alla fase di convocazione immediatamente da lunedì 26 settembre p.v.
- si avverte che i docenti presenti nelle graduatorie di istituto di prima fascia con la lettera “T” apposta a fianco del nominativo sono coloro nei cui confronti sono state emesse ordinanze cautelari favorevoli per l’inserimento in graduatoria ad esaurimento; tali docenti possono essere destinatari di proposte di assunzione a tempo determinato in relazione alla posizione occupata anche nelle relative graduatorie di istituto di prima fascia, con
l’avvertenza che la stipula dell’eventuale contratto dovrà contenere la seguente clausola risolutiva: “il presente contratto è concluso in esecuzione di provvedimento giurisdizionale non definitivo e sarà risolto in caso di esito del giudizio favorevole all’amministrazione”.
- unicamente per i nuovi Istituti Comprensivi del Comune di Forlì e solo per quanto riguarda le graduatorie di scuola media, in attesa che si possa avere una corretta elaborazione delle graduatorie stesse che tenga conto delle reali confluenze disposte in sede di dimensionamento, si dispone:
a) che l’Istituto Comprensivo 1 usi le stesse graduatorie di scuola media dell’Istituto Comprensivo 2
b) che gli Istituti Comprensivi 3, 5 e 9 usino le stesse graduatorie di scuola media dell’Istituto Comprensivo 4
c) che gli Istituti Comprensivi 6 e 8 usino le stesse graduatorie di scuola media dell’Istituto Comprensivo 7
La presente comunicazione viene pubblicata anche sul sito Internet di questo ufficio www.istruzionefc.it

Il Dirigente
f.to dott. Giuseppe Pedriell

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "la tecnica della scuola" sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 21/9/2016 21:59:37 (136 letture)

Mobilità, immissioni in ruolo e supplenze: ultime nomine entro il 30 settembre

Alessandro Giuliani - Mercoledì, 21 Settembre 2016


Si concluderanno entro la fine di settembre tutte le procedure di assegnazione provvisoria, utilizzazioni, immissioni in ruolo e supplenze annuali.

A garantirlo è stato il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, durante il question time alla Camera del 21 settembre.
Le assunzioni di quest’anno anno scolastico “sono state effettuate regolarmente entro il 15 di settembre. In questi giorni gli uffici stanno completando le procedure in cui, per rinuncia in caso di opzioni su altre classi di concorso dei docenti, ci sia la necessità di procedere a ulteriori nomine”, ha spiegato Giannini.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1545 bytes | Commenti?
Stampa : da "Repubblica.it" del 20 sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2016 23:40:00 (136 letture)

Scuola, si cambia: maturità con due soli scritti e voti a lettere fino alle medie

Nella bozza di legge delega lo stop alla bocciatura nelle primarie. Un test Invalsi renderà più attendibile il giudizio finale delle superiori

di S. INTRAVAIA

RIVOLUZIONE per gli esami di maturità: le prove scritte passano da tre e due, cambiano i punteggi e la composizione delle commissioni e spunta una prova Invalsi che dovrà mettere fine alle polemiche che ogni anno contrappongono Nord e Sud per i troppi studenti meridionali maturati con 100 e lode. Le novità sono contenute nella bozza di legge delega che segue la Buona scuola. Secondo il documento, dalla maturità sparisce la terza prova scritta, quella a cura della commissione, e restano quella d'italiano e l'altra, d'indirizzo (versione di latino o greco al classico e matematica allo scientifico).

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3259 bytes | Commenti?
Comunicati : Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2016 22:50:00 (19 letture)

Uat di Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 20 sett. 2016

ELENCO DOCENTI SCUOLA SECONDARIA DI II° RICHIEDENTI IL PART-TIME A.S. 2016/17 - INTEGRAZIONE.

Prot.n.4603
Forlì, 19 settembre 2016

AI DIRIGENTI SCOLASTICI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA
DI II° GRADO DELLA PROVINCIA DI FORLI’-CESENA
ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
LORO SEDI
ALL’ALBO - U.R.P. S E D E


OGGETTO: Elenco dei docenti di II° grado richiedenti la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale con decorrenza dall’a.s. 2016/2017 -
O.M. n. 446 del 22/7/1997 integrata dall’O.M. n. 55 del 13/2/98. INTEGRAZIONE.


IL DIRIGENTE
VISTA l’O.M. n. 446 del 22/7/97;
VISTA l’O.M. n. 55 del 13/2/98;
VISTO il proprio atto prot.n. 3516 del 3/08/2016, con il quale è stato formulato l’elenco dei docenti di II° richiedenti la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per l’a.s. 2016/17 e i successivi provvedimenti di integrazione prot.n. 3901 del 23/08/2016, prot.n. 4188 del 31/08/2016 e prot.n. 4318 del 6/9/2016;
VISTO in particolare l’art. 3 – comma 8° - dell’O.M. n. 446/97 sopra citata;
VISTE le istanze dei medesimi tendenti ad ottenere il part-time;
D I S P O N E
Gli elenchi, in premessa citati, prot.n. 3516 del 3/08/2016, prot.n. 3901 del 23/08/2016, prot.n. 4188 del 31/08/2016 e prot.n. 4318 del 6/9/2016 , vengono integrati come segue:

Classe CONC. - COGNOME E NOME

A020 GESUATO ALESSANDRO
A446 ABATI LORENZA
A018 CECCHINI MARCO

IL DIRIGENTE
Giuseppe Pedrielli

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola".it - 25 sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 26/9/2016 22:00:00 (3 letture)

Open in new window
Boscaino: Le criticità della legge 107 e i pericoli delle deleghe


Lucio Ficara - Domenica, 25 Settembre 2016


Abbiamo intervistato la prof.ssa Marina Boscaino sulle problematiche riscontrate dall'attuazione della legge 107/2015 e sulle sorprese che arriveranno con le deleghe alla legge.

L’applicazione della legge 107/2015 sta provocando una profonda spaccatura all’interno delle scuole pubbliche, anche lei ha questa percezione? Quali ripercussioni potrebbero esserci?

Se è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana, pare sia invece compito di questo Governo creare ostacoli per divaricare in maniera sempre più drammatica i destini delle persone, siano essi docenti o studenti. La scuola, con la 107, ha smesso di essere – attraverso la dismissione di democrazia scolastica, investimento marcato sull’inclusione e sui capaci e meritevoli, creazione di condizioni di identica potenzialità della dignità del lavoro tra i docenti – l’immagine di un modello di società che guardi al principio costituzionale cui prima alludevo. Ha assunto e fatto proprie, invece, le connotazioni, le fattezze del modello di società che ha in mente il Governo e – prima di lui – i poteri forti che egemonizzano l’Europa, deviandola ormai irreversibilmente dai principi che animarono coloro che la pensarono – dopo la guerra – altra da quella che è. Un modello divisivo, competitivo, di sopraffazione, di valutazione discrezionale e punitiva, con regole mutate in corso d’opera per ragioni demagogiche e manipolatorie.

Siamo effettivamente ad un bivio: o gli insegnanti – come minacciano di fare – chinano definitivamente il capo davanti all’arbitrio e alla distruzione di un modello di civiltà basata sul sapere disinteressato e libero, sulla collegialità, sulla valutazione formativa, sulla equiordinazione tra gli organi che vigilano sulla democrazia scolastica; oppure – ed è questa naturalmente la mia speranza – comprendono che una sterzata di orgoglio, dignità e passione è ancora possibile. Le due opzioni riproducono esattamente il clima che oggi si respira nella scuola, reso ancor più drammatico da una pervicace volontà divisiva che molti dirigenti scolastici stanno mettendo in atto: isolare i “contrastivi” (sic!) per dimostrare come essi nuocciano di fatto al quieto vivere della maggioranza silenziosa e/o acquiescente. Le ripercussioni più fatali saranno, ancora una volta sugli studenti, che rischiano di trovarsi in un ambiente che con la paideia non ha davvero quasi più nulla a che fare. Con le conseguenze che tutto ciò avrà sul futuro del nostro Paese, soprattutto in termini politici e culturali.

segue ...



Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 12559 bytes | Commenti?
Comunicati : da USR Emilia Romagna - sett 2016
Inviato da admin_CUSMA il 25/9/2016 16:58:03 (15 letture)

USR EMILIA ROMAGNA, 23 sett. 2016

Offerta Formativa Istituti Tecnici Superiori dell’Emilia-Romagna – Biennio 2016-2018

Si ricorda la scadenza del 7 ottobre 2016 per le iscrizioni ai percorsii formativi degli Istituti Tecnici Superiori dell’Emilia-Romagna.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla pagina istruzioneer.it/2016/07/13/offerta-formativa-istituti-tecnici-superiori-dellemilia-romagna-biennio-2016-2018-scadenza-domande-di-iscrizione-7-ottobre-2016
____________________________________________

Offerta formativa 2016/2018

Iscrizioni alle prove di ammissione ai percorsi entro il 7 ottobre 2016.

Fondazione ITS “Meccanica, meccatronica, motoristica, packaging”
Bologna – Tecnico Superiore per l’automazione e il packaging
Fornovo di Taro (PR) – Tecnico Superiore per i materiali compositi e l’additive manufacturing
Modena – Tecnico superiore in progettazione meccanica e materiali
Modena – Tecnico superiore in motori endotermici, ibridi ed elettrici
Reggio Emilia -Tecnico Superiore in sistemi meccatronici
Fondazione ITS “Territorio, energia, costruire”
Ferrara – Tecnico superiore per la sostenibilità e l’efficienza energetica del sistema edificio-territorio – Progettazione esecutiva integrata (BIM)
Ravenna – Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici
Fondazione ITS “Nuove tecnologie della vita”
Mirandola (MO) – Tecnico Superiore per la produzione di apparecchi e dispositivi biomedicali
Fondazione ITS “Tecnologie industrie creative”
Bologna – Tecnico superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza
Cesena – Tecnico superiore per lo sviluppo di sistemi software ICT
Faenza (RA) e Sassuolo (MO) – Tecnico superiore per sostenibilità, sviluppo, design del prodotto ceramico
Fondazione ITS “Mobilità sostenibile, logistica e mobilità delle persone e delle merci”
Piacenza – Tecnico Superiore per l’infomobilità e le infrastrutture logistiche
Fondazione ITS “Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali, turismo, turismo e benessere”
Bologna – Tecnico Superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali
Rimini – Tecnico Superiore per la gestione di strutture turistico-ricettive
Fondazione ITS “Nuove tecnologie per il made in Italy, ambito settoriale regionale agroalimentare”
Parma – Tecnico superiore per le tecnologie di progettazione e produzione alimentare
Reggio Emilia – Tecnico superiore per le tecnologie di commercializzazione e valorizzazione dei prodotti alimentari

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" 23 sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 23/9/2016 21:50:00 (20 letture)

Open in new window
Nuovo anno e Buona Scuola, Giannini porge la mano ai sindacati: convocati il 4 ottobre

Alessandro Giuliani - Venerdì, 23 Settembre 2016

Dopo la rottura delle trattative in estate sulla chiamata diretta, il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, tenta il riavvicinamento con i sindacati.

Lo fa, il 23 settembre, convocando le organizzazioni rappresentative di categoria a Viale Trastevere per martedì 4 ottobre: il tema dell’incontro, sarà l'avvio dell'anno scolastico 2016/2017.
A quanto si apprende, riporta l’agenzia nazionale Ansa, nel corso della riunione si esaminerà anche l'evoluzione del sistema dell'istruzione alla luce dell'entrate in vigore della "Buona Scuola".
Al momento, non si conoscono le intenzioni o eventuali repliche dei sindacati all’invito del ministro.

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 22/9/2016 22:58:41 (103 letture)

Open in new window
Il Ds non può imporre ai docenti la formazione come obbligatoria

Lucio Ficara - Giovedì, 22 Settembre 2016

Il dirigente scolastico che sostiene l’obbligatorietà della formazione ai docenti, ai sensi del comma 124 dell’art. 1 della legge 107/2015, cade in un grave errore.

Bisogna sapere che la legge 107/2015 ha introdotto l’obbligatorietà della formazione, permanente e strutturale, per tutti i docenti di ruolo, ma questa formazione è legata ad un decreto del MIUR in cui sarà disposto un Piano nazionale di formazione triennale. Infatti il comma 124 dell’art.1 della legge 107/2015 dispone che: “Nell'ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligatoria, permanente e strutturale. Le attività di formazione sono definite dalle singole istituzioni scolastiche in coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa e con i risultati emersi dai piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche previsti dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 80, sulla base delle priorità nazionali indicate nel Piano nazionale di formazione, adottato ogni tre anni con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sentite le organizzazioni sindacali rappresentative di categoria”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3714 bytes | Commenti?
Stampa : da "L:a tecnica della scuola" sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 21/9/2016 22:07:07 (45 letture)

GILDA/FGU Forlì-Cesena e Rimini: AVEVAMO RAGIONE ....
Supplenze, il computo dei 36 mesi massimi parte da settembre 2016: i presidi possono nominare

Alessandro Giuliani - Mercoledì, 21 Settembre 2016

Parte del 1° settembre 2016 il computo dei 36 mesi di supplenze introdotto dal comma 131 della Legge 107/15 per non infrangere le direttive Ue sull’abuso di precariato.
Lo ha detto, oggi mercoledì 21 settembre, il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, rispondendo ad un intervento della sen. Puglisi nell'incontro con le Commissioni Istruzione riunite di Camera e Senato.

La precisazione, quanto mai opportuna ancorché il testo della legge non lasciasse, a nostro avviso, adito a dubbi, dovrebbe sgombrare il campo da interpretazioni diverse che avevano visto nei giorni scorsi porre talvolta in discussione il conferimento di supplenze a personale precario in servizio da oltre 36 mesi, conteggiando anche i periodi pregressi rispetto alla decorrenza fissata dalla legge.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La tecnica della scuola" del 20 sett
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2016 23:50:23 (97 letture)

Open in new window
Coordinatore classe: ecco perché il docente può rifiutare l’incarico

Lucio Ficara - Martedì, 20 Settembre 2016

Ecco una delle domande fatta dai docenti ad inizio di questo anno scolastico: “Il Ds mi ha nominato coordinatore di classe, posso rifiutare questo incarico?”

La risposta a questa domanda è: “Il docente che non desidera essere delegato dal DS a ricoprire il ruolo di coordinatore di classe, può tranquillamente rifiutare l’incarico”. In quasi tutte le scuole, a inizio anno scolastico, il Dirigente scolastico nomina con un decreto scritto, per ogni singolo Consiglio di classe, un docente coordinatore. Di solito, in assenza del Ds, il coordinatore presiede il Consiglio di classe.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3933 bytes | Commenti?
Corsi : UniBO - sett. 2016
Inviato da admin_CUSMA il 20/9/2016 22:59:56 (20 letture)

Open in new window

Master


Direzione e gestione delle strutture scolastiche

Il Master è rivolto a docenti in servizio che intendano acquisire competenze connesse all'esercizio della professione di Dirigente Scolastico. Iscrizioni entro il 13 ottobre 2016.

Obiettivi formativi


Sviluppo di competenze organizzative e gestionali nella realizzazione di progetti di miglioramento delle strutture scolastiche e dei loro processi organizzativi;
Approfondimento delle competenze nell'ambito del diritto costituzionale, amministrativo e penale nonché del diritto del lavoro e del diritto civile;
Apprendimento dei modelli teorici di riferimento e delle specifiche strategie operative funzionali alla qualificazione del ruolo culturale e sociale della scuola.

Periodo di svolgimento
16 novembre 2016 – 30 giugno 2017
15 settembre 2017 – 16 dicembre 2017

Informazioni

www.unibo.it > Didattica > Master Universitari > 2016-2017 > Direzione e Gestione

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
(1) 2 3 4 ... 583 »

Cerca

Ricerca avanzata

Prossimi eventi
  30 Set
Assemblea Nazionale 30 sett/1 ott

Calendario
Mese PrecedenteSet 2016Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
DustinAli4 24/9/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016
carlasulm 20/6/2016
peppe 28/2/2016
Alessio 30/1/2016
Frida 29/1/2016
ascalas 13/11/2015

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale