username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
(1) 2 3 4 ... 640 »
Stampa : da "Tuttoscuola.com" del 16 ott. 2017
Inviato da admin_CUSMA il 16/10/2017 15:00:00 (13 letture)

Open in new window
LICEI QUADRIENNALI: SPERIMENTAZIONE ANCORA IN ALTO MARE

da Tuttoscuola - 16 ottobre 2017


La sperimentazione dei licei quadriennali proposta dalla ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, con un decreto dei primi di agosto non è ancora arrivata in porto.

Il decreto risulta fermo alla Corte dei Conti che, prima di registrarlo, sembra abbia richiesto chiarimenti sul possibile incremento di spesa non previsto dal decreto stesso.

In attesa di registrazione, non possono essere emanati gli avvisi che fissano termini e modalità per la presentazione e la selezione dei progetti da parte delle scuole (statali o paritarie) che intendono partecipare al varo della sperimentazione per cento classi.

L’iniziale termine ufficioso del 30 settembre per l’inoltro delle domande di partecipazione è scaduto, come risulta altrettanto impraticabile l’eventuale scadenza del 31 ottobre.

Si andrà necessariamente a novembre. Sempre che, beninteso, arrivi l’ok della Corte dei Conti.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "La TecnicadellaScuola.it" del 14 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/10/2017 21:40:00 (33 letture)

Open in new window
Permessi retribuiti, non sono concessioni del Ds ma un diritto del personale

di Fabrizio De Angelis - 14/10/2017

Sui permessi del personale scolastico, purtroppo, è necessario mettere “i puntini sulle i”, dato che non sono poche le segnalazioni che arrivano in redazione su “presunte concessioni” da parte dei dirigenti scolastici.

LA NORMATIVA

Infatti, come riporta l’art.15 comma 2 del CCNL, ricordiamo che “il dipendente, ha diritto, a domanda, nell’anno scolastico, a tre giorni di permesso retribuito per motivi personali o familiari documentati anche mediante autocertificazione. Per gli stessi motivi e con le stesse modalità, vengono fruiti i sei giorni di ferie durante i periodi di attività didattica di cui all’art. 13, comma 9, prescindendo dalle condizioni previste in tale norma”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3944 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 12 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 14/10/2017 0:10:00 (72 letture)

Open in new window
Le incredibili decisioni dirigenziali fanno discutere i docenti

Ecco due casi recentissimi di atti illegittimi commessi da due dirigenti scolastici in nome della legge 107/2015. Purtroppo pare sia un modus operandi molto diffuso e ormai poco denunciato.


di Lucio Ficara - 12/10/2017

La legge 107/2015 ha sicuramente modificato l’assetto normativo della composizione dell’organico funzionale e dell’assegnazione dei docenti alle cattedre.

Infatti alcuni Ds pensano che nella legge 107/2015 ci sia una sorta di totale autonomia decisionale sulla determinazione degli organici della scuola e sull’assegnazione dei docenti ai posti e alle cattedre.

Il caso del DS che rimodula la cattedra dopo un mese dall’inizio delle lezioni


segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3977 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 12 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2017 21:10:30 (193 letture)

Aumenti, confermati gli 85 euro: alcuni potranno prendere di più, altri meno

di Alessandro Giuliani - 12/10/2017


Lo avevamo detto alcuni giorni fa: meglio non farsi illusioni, gli aumenti di stipendio non saranno superiori agli 85 euro lordi a lavoratore.

A confermarlo, nel corso di una intervista a Radio Capital, è stata il 12 ottobre la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli: durante la trasmissione “Circo Massimo”, la responsabile del Miur ha detto che gli aumenti in busta paga per il personale della scuola “sono quelli sottoscritti dai sindacati nell’accordo del 30 novembre 2016, 85 euro medi, ma dobbiamo fare in modo di neutralizzare, per chi lo ha preso, il bonus di 80 euro”.

Fedeli: differenze individuali sugli aumenti

segue ...

Rango: 4.00 (3 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1532 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2017 14:18:07 (34 letture)

Mobilità 2018/2019, il contratto consentirà ancora la preferenza su scuola

Qualcuno pensa che per il 2018/2019 la mobilità sarà solo su ambiti territoriali. C'è chi pensa che gli incaricati triennali da ambito per chiamata diretta, siano vincolati per l'intero triennio. Ecco come saranno, con molta probabilità, le norme che regoleranno la mobilità 2018/2019

di Lucio Ficara - 11/10/2017


Molto probabilmente i docenti che vorranno fare domanda di trasferimento, passaggio di cattedra e di ruolo per il 2018/2019, lo potranno fare anche su singola scuola.

È convinzione diffusa che per l’anno 2018/2019 i docenti titolari di ambito saranno vincolati triennalmente al loro ambito di appartenenza e che i docenti si potranno trasferire, compresi di docenti perdenti posto, solo su ambito. Tale convinzione è dovuta al fatto che nel comma 73 dell’art.1 della legge 107/2015, è espressamente scritto che il personale docente in esubero o soprannumerario nell’anno scolastico 2016/2017 è assegnato agli ambiti territoriali. Dall’anno scolastico 2016/2017 la mobilità territoriale e professionale del personale docente opera tra gli ambiti territoriali. Il suddetto comma 73 non è mai stato applicato né durante la mobilità 2016/2017, né durante quella 2017/2018 e molto presumibilmente, così rassicurano tra le altre cose i sindacati, non verrà applicato nemmeno alla prossima mobilità 2018/2019.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4494 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/10/2017 22:15:04 (37 letture)

Subito il concorso riservato per gli abilitati di seconda fascia d’istituto e GaE

di Alessandro Giuliani - 11/10/2017


Il Miur ha deciso di non attendere i giorni di scadenza, febbraio 2018, per bandire il concorso riservato ai docenti in possesso di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria per abilitati e iscritti alle GaE.

“Sarà bandito in anticipo rispetto al termine di legge di febbraio 2018”, ha dichiarato il 10 ottobre la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, nel corso dell’audizione tenuta dinanzi alle commissioni congiunte di Senato e Camera, in occasione dell’inizio delle lezioni scolastiche.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2372 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 9 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 9/10/2017 21:10:00 (39 letture)

La “cura” della cosiddetta “buona scuola” peggio del male

da Pasquale Almirante - 09/10/2017


Daniele Vignali, Preside dell’istituto paritario Alfredo Nobel di Roma, parla ad AskaNews del fenomeno del disagio scolastico e dell’abbandono, molto diffuso in Italia, soprattutto nella fascia di età compresa tra i 15 e i 29 anni..


“Il disagio scolastico e adolescenziale è un fenomeno in aumento e crescente. Il disagio è un fenomeno silente, nel senso che si suol dire che il disagio si sente ma non si vede, ahimè quando il disagio viene percepito, quindi, acquisisce una fenomenologia oggettiva è già altro, è già disadattamento e quindi relazione disturbata con uno specifico ambiente, in questo caso proprio la scuola, o addirittura proprio devianza, quindi l acquisizione di un comportamento che tende ad infrangere una serie di norme sia di carattere giuridico che etico sociale. Questa è una situazione appunto estremamente diffusa nelle istituzioni scolastiche italiane che riprendendo il riferimento ai Neet, ossia ai giovani tra i 15 e i 29 anni che non svolgono nessun tipo di attività di carattere formativo, di istruzione o di lavoro, l’Italia secondo gli ultimi dati Ocse è al secondo posto in questa triste classifica con il 26% di giovani che si trovano in questa situazione”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3034 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" dell'8 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 8/10/2017 12:40:18 (121 letture)

Open in new window
La lettera della docente presa a pugni da un suo alunno: “Ragazzi figli di una classe genitoriale troppo permissiva”

da Lucio Ficara - 08/10/2017

Dopo il triste episodio accaduto all’istituto alberghiero “Gramsci” di Monserrato in provincia di Cagliari, dove un alunno sferra un pugno nel volto della sua insegnante, arrivano le riflessioni scritte della professoressa.

“Sono entrata in aula.

Io sono insegnante in un Istituto Alberghiero di Monserrato, in provincia di Cagliari.
Sono entrata in aula, già prostrata dal dolore in cui la violenza aveva pervaso la mia Scuola.
Prima una lite tra due studenti fuori e dentro l’istituto, sedata solo dall’intervento dei Carabinieri.
Per un’insegnante vedere le forze dell’ordine entrare nella propria “casa”, ti fa capire che proprio quei ragazzi in cui dovremo appoggiare le nostre speranze, sono già perduti.

segue ...

Rango: 10.00 (3 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6084 bytes | Commenti?
Stampa : da "La TecnicadellaScuola.it" del 15 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 16/10/2017 12:54:34 (56 letture)

Open in new window
La collaboratrice della Ds fa una nota disciplinare alla docente

L'insegnante dopo avere constatato che gli alunni dell'ultima ora sono tutti assenti , non avendo ricevuto disposizioni di supplire colleghi assenti, alle 12 e 30 decide di lasciare la scuola. Il suo comportamento è stato appuntato con una nota sul registro di classe da parte della collaboratrice della DS.


di Lucio Ficara - 15/10/2017


La notizia è di quelle da non credere. Abbiamo verificato e constatato che una collaboratrice di una Ds ha realmente fatto la nota sul registro di classe ad una sua collega.

Si tratta di un caso che ha veramente del paradossale e che fa comprendere il clima di ostilità che si respira oggi in quasi tutte le scuole italiane. Per entrare nello specifico del racconto di questo increscioso caso, diciamo che si tratta di una docente che alle ore 12 si era presentata nella sua classe per fare la quinta ora di lezione. Arrivata in classe, constatata l’assenza di tutti gli alunni, non essendo stata impegnata in attività di supplenza in altra classe, alle ore 12,25 prende la decisione di uscire da scuola in quanto era terminata la sua attività di insegnamento. Ebbene la responsabile del plesso, facente parte dello staff di direzione della Ds dell’Istituto di Istruzione Superiore in cui è accaduto il fatto, non appena ha appurato che la docente si era allontanata da scuola, ha preso il registro di classe cartaceo ed ha così scritto:

segue ...

Rango: 10.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4169 bytes | Commenti?
Stampa : da "La Stampa" del 15 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 15/10/2017 21:30:00 (21 letture)

Open in new window
Presidente e candidata: così si aggiudica il posto

Il bando era per insegnare un anno all’Istituto artistico di Faenza. È stata la seconda classificata a denunciare gli aspetti poco trasparenti dell’assegnazione dell’incarico


di R. Giovannini - 15 ottobre 2017

(ultimora 16 ott. Il Ministro Fedeli dopo la denuncia del caso, congela tutto)


Riuscirà a salvarsi l’Italia, o l’abitudine al malcostume ormai è diventata parte del Dna degli italiani? Il dubbio sorge spontaneo di fronte a vicende come quella che stiamo per raccontare: in un bando per un insegnamento annuale - valore del contratto, 4880 euro lordi per un anno di lavoro - la presidente della Commissione esaminatrice, incredibilmente candidata essa stessa, si auto-assegna il posto. Cosa che viene considerata da lei (ma anche da tutti gli altri, a quanto pare) una cosa normalissima e giustissima.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4858 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 12 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 13/10/2017 23:50:00 (39 letture)

Open in new window
Bonus merito, docenti esclusi possono richiedere l’acceso agli atti

di Fabrizio De Angelis - 12/10/2017


Una sentenza interessante dal Tar Lazio: il docente escluso dall’assegnazione del bonus merito può richiedere ed ottenere l’accesso agli atti per verificare la documentazione relativa ai criteri, ai destinatari ed alle somme assegnate dalla scuola.

Una pratica non scontata evidentemente, anche in base a quanto riferiscono i nostri lettori e la sentenza dimostra che per far luce sulla questione è dovuta intervenire la giustizia amministrativa.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2717 bytes | Commenti?
Reclutamento : da Uat Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2017 16:48:52 (17 letture)

Uat Forlì-Cesena e Rimini sede di Forlì, 12 ottobre 2017

Pubblicazione TERZO calendario ed elenco convocati per conferimento di contratti a tempo determinato per l’a.s. 2017/18 dei docenti di SCUOLA DELL’INFANZIA – GRADUATORIA DI POSTO COMUNE

-----------------------------------------------------------------------------

ISTITUTO COMPRENSIVO n.2 FORLI'

Prot. n. 4416/07-01 Forlì, 12/10/2017

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA - LORO SEDI
ALLE OO.SS. DELLA SCUOLA - LORO SEDI
ALL’ ALBO SCUOLA
ALL’ UFFICIO VII° - AMBITO TERRITORIALE FORLI’-CESENA E RIMINI


OGGETTO: Pubblicazione TERZO calendario ed elenco convocati per conferimento di contratti a tempo determinato per l’a.s. 2017/18 dei docenti di SCUOLA DELL’INFANZIA – GRADUATORIA DI POSTO COMUNE

Si comunica, con preghiera di massima diffusione fra il personale interessato, che in data odierna è pubblicato il calendario delle convocazioni per il conferimento dei contratti a tempo determinato con i relativi elenchi dei convocati.
I docenti sono convocati presso l’ ISTITUTO COMPRENSIVO N. 2 DI FORLI’ - Via Borghetto Accademia, 2- Forlì, per LUNEDI’ 16 OTTOBRE 2017 ore 9.00 e possono conferire delega, oltre che a persona di propria fiducia, anche allo scrivente. Le deleghe conferite al Dirigente dell’ UST di Forlì–Cesena e Rimini si intendono ugualmente valide per il Dirigente Scolastico che ha assunto la gestione delle procedure e devono pervenire entro venerdì 13 OTTOBRE 2017 alle ore 13.00

Si fa presente, inoltre, quanto segue:
• In materia di conferimento delle supplenze, vigono al riguardo, le disposizioni contenute nel Regolamento adottato con D.M.13/06/2007;
• Le proposte sono subordinate all’esperimento degli adeguati controlli sulle dichiarazioni rese dagli aspiranti e la mancata presentazione alla convocazione comporta la rinuncia alla nomina;
• Sono esclusi dalla convocazione tutti coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento con riserva, con lettera S o R, ai sensi dell’art. 6 comma 6 del DM n. 235/2014.

GLI ASPIRANTI SONO STATI CONVOCATI IN NUMERO MAGGIORE RISPETTO ALLE DISPONIBILITA’ DI POSTI IN PREVISIONE DI EVENTUALI ASSENZE O RINUNCE.
---------------------------------------------------------------------------

ELENCO DEI CONVOCATI PER IL GIORNO 16/10/17 ALLE ORE 9.00

SCUOLA INFANZIA da CASCILI MOIRA pos. 161 punti 14
(graduatoria ad esaurimento Posti Comuni) a MOLISSO VINCENZO pos. 177 punti 11

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3679 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 11 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/10/2017 23:10:00 (53 letture)

“L’educazione fisica? Aboliamola, tanto non pesa sulla pagella! (e ai ragazzi non piace più)”

di Fabrizio De Angelis - 11/10/2017


Abbiamo parlato in precedenza della circolare del Liceo Quintiliano di Siracusa, in cui si chiede il corretto abbigliamento per svolgere l’ora di educazione fisica: niente piercing né unghie ricostruite, bracciali né spille, oggetti acuminati o taglienti, abbigliamento idoneo e scarpe allacciate. Pena l’esclusione dalla lezione.

A tal proposito, dalle pagine di Libero arriva una proposta che farà discutere molto, da parte dello scrittore Giordano Tedoldi: abolire l’ora di educazione fisica!

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2925 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 10 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 11/10/2017 15:20:00 (96 letture)

Open in new window
Atto di indirizzo contratto scuola, sbloccato dal MEF


L'ultima novità è che il MEF ha sbloccato l'atto d'indirizzo predisposto dalla ministra e, pare, senza nemmeno troppi interventi restrittivi. Si tratta di un via libera che lascia ben sperare in un prossimo avvio dei tavoli tecnici.



di Lucio Ficara - 10/10/2017


Probabilmente chi sperava che l’atto di indirizzo per il rinnovo del contratto scuola si bloccasse al MEF per subire significative modifiche, dovrà farsene una ragione.

L’ultima novità è che il MEF ha sbloccato l’atto d’indirizzo predisposto dalla ministra e, pare, senza nemmeno troppi interventi restrittivi. Si tratta di un via libera che lascia ben sperare in un prossimo avvio dei tavoli tecnici. Per cui potrebbe essere ormai imminente, al massimo dopo l’approvazione della legge di bilancio, la convocazione all’Aran per avviare le trattative con i sindacati.

Chi ha avuto la possibilità di leggere questo atto di indirizzo per il rinnovo del contratto del comparto del MIUR, sostiene che ci saranno delle inaspettate sorprese, soprattutto nella parte riguardante l’aspetto giuridico-normativo.

segue ...

Rango: 9.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4037 bytes | Commenti?
Stampa : da "La tecnicadellascuola.it" del 9 ottobre 2017
Inviato da admin_CUSMA il 9/10/2017 20:55:02 (46 letture)

Open in new window
Invalsi, ecco tutte le date delle prove a.s. 2017-2018


da Andrea Carlino - 09/10/2017


Anche per quest’anno scolastico sono previste le prove Invalsi che verranno svolte secondo un calendario già predisposto dal Miur.

I DETTAGLI

3 maggio 2018: prova d’Inglese (V primaria); 9 maggio 2018: prova di Italiano (II e V primaria) e prova preliminare di lettura (quest’anno, la prova di lettura è svolta solo dalle classi campione della II primaria); 11 maggio 2018: prova di Matematica (II e V primaria).

Le prove Invalsi 2018 per la terza media e le seconde classi delle scuole superiori si svolgono al computer, interamente on line e in più sessioni organizzate autonomamente dalle scuole.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2553 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 640 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteOtt 2017Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016
alberto 13/9/2016
fortunata 3/8/2016
PaolaS 29/6/2016
Matilde_00 28/6/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale