username: password:      forget password  register
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!

Menù principale

Gli Speciali
Mobilità
Utilizzazioni/Assegnazioni provvisorie
Contratti

Top News

Collegamenti


Federazione Gilda - Unams (FGU) di Forlì-Cesena e Rimini
Open in new window

La sede è aperta lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 18.30 in Via Uberti 56/F a CESENA - Tel. 054726145
mail: gildafc@virgilio.it - PEC: fgu@pec.gildafc.eu
Cookie Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Ignorando questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
(1) 2 3 4 ... 693 »
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 16 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 16/10/2018 14:40:00 (10 letture)

Alternanza Scuola Lavoro, 20 milioni in meno per le scuole: le cifre assegnate

di F. De Angelis - 16 ottobre 2018

Come sappiamo, l’alternanza scuola lavoro subirà un pesante taglio di ore e risorse finanziarie. Il comma 39 della legge 107 ha previsto la spesa di 100 milioni di euro all’anno. Spesa destinata a diminuire, giò da quest’anno scolastico.

Taglio da 20 milioni. E i sindacati non lo sapevano

Nei giorni scorsi la Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie ha reso note le assegnazioni per ciascuna delle 2.757 istituzione scolastiche destinatarie dei fondi per l’alternanza.

In base a queste ripartizioni, si evince che per l’anno scolastico 2018/2019 le risorse saranno complessivamente pari a € 81.474.179,51, di cui € 28.875.871,24 per il periodo settembre – dicembre 2018 ed € 52.598.308,27 per il periodo gennaio – agosto 2019. Circa 20 milioni in meno.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3272 bytes | Commenti?
Comunicati : da Uat di Forlì-Cesena e Rimini - ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2018 18:10:00 (17 letture)

Open in new window

UAT DI FORLI'-CESENA E RIMINI, 12 ott. 2018



Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche
della Provincia di Forlì - Cesena
Loro Sedi
p.c. Alle OO.SS. della Scuola
Loro sedi
p.c. Agli Enti di Patronato
Loro Sedi


Oggetto: Estratto contributivo INPS.

Come è noto, l’INPS sta procedendo al consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative dei dipendenti pubblici.
A decorrere dal 1^ gennaio 2017 le prestazioni pensionistiche vengono definite sulla base dei dati presenti nel conto individuale assicurativo degli iscritti (rif. Circolare INPS n. 4 del 17/01/2018).
Pertanto è di fondamentale importanza che tutti i dipendenti (anche i più giovani) verifichino il proprio estratto contributivo; nel caso in cui vengano rilevati errori , incompletezze o anomalie nei periodi accreditati, occorre attivare le procedure previste dall’INPS per la sistemazione della posizione (in particolare la procedura on line di RVPA, cioè richiesta di variazione posizione assicurativa), avvalendosi anche del supporto degli Enti di Patronato.
Con l’occasione, si ritiene utile altresì far presente quanto segue in ordine al riconoscimento del servizio militare (o servizio civile sostitutivo) ai fini pensionistici: qualora il periodo in questione non risulti presente in estratto, occorre che gli interessati inoltrino all’INPS, con modalità on line, la domanda di accredito dei contributi figurativi per il servizio stesso. Ovviamente l’accredito avverrà a titolo non oneroso. Anche per tale procedimento, gli interessati potranno avvalersi del supporto degli Enti di Patronato.
Si invitano le SS.LL. a portare a conoscenza del personale il contenuto della presente nota.

Il Dirigente
Giuseppe Pedrielli

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" dell'11 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2018 16:50:00 (16 letture)

Assunzioni in ruolo 2018, ben 32 mila andate perse: trionfo dell’inefficienza, il caso Toscana

di A. Giuliani - 11/10/2018

Poco più di una cattedra su tre, appena una su sette per il sostegno: è il magrissimo risultato delle immissioni in ruolo attuate in Toscana, a fronte del contingente approvato dal ministero dell’Istruzione.

Solo una cattedra su tre in porto

“Su circa 4.500 cattedre autorizzate dal Ministero per la Toscana, si sono riuscite ad effettuare soltanto 1.805 nomine, fra le graduatorie di merito del concorso 2016 e le graduatorie ad esaurimento provinciali”, scrive il sindacato confederale, secondo cui il risultato è più basso della media italiana.

Per il sostegno agli alunni disabili il dato è ancora più basso, con solo il 15% dei posti coperti da docenti in possesso dei titoli di specializzazione, una percentuale quest’ultima in linea con la media nazionale.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3862 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 6 ottobre 2018.it
Inviato da admin_CUSMA il 7/10/2018 17:36:54 (37 letture)

Piano annuale attività, i docenti hanno diritto ad averne copia

di Lucio Ficara - 06/10/2018

Alcuni docenti di un Liceo scientifico a indirizzo sportivo ci chiedono se la Dirigente scolastica è obbligata a pubblicare all’albo, o a consegnare ai docenti, il piano annuale delle attività.

DS non ha redatto il Piano Annuale delle attività

Alcuni docenti di un liceo calabrese, ci hanno contattato, perché si trovano nel disagio di non sapere le date degli impegni delle riunioni collegiali previsti dall’art.29 del CCNL scuola 2006/2009, per l’anno scolastico 2018/2019.

In buona sostanza la Ds dopo oltre un mese dall’avvio dell’anno scolastico non ha ancora pubblicato il piano delle attività fatto vedere fugacemente e deliberato dal Collegio nella prima decade di settembre.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3985 bytes | Commenti?
Stampa : da "Repubblica.it" del 5 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 6/10/2018 12:19:16 (32 letture)

Scuola, nella Legge di bilancio tagli per 100 milioni di euro

Cinquanta sono attesi dalle modifiche sull'Alternanza, dove le ore saranno più che dimezzate: 180 nei professionali, 150 nei tecnici e 90 nei licei. Sul fronte universitario allo studio l'allargamento della no-tax area. Il Miur: "Sono risparmi, li useremo anche per altre riforme del governo". I ricercatori precari in piazza il 10 ottobre, gli studenti il 12

di C. ZUNINO - 5 ottobre 2018

ROMA - Il primo provvedimento che la Legge di bilancio dedica alla scuola è un taglio. Annunciato, dai tempi dell'ultima campagna elettorale. Ora previsto nel dettaglio. L'Alternanza scuola lavoro, la nuova Alternanza, fa cadere il numero delle ore previste obbligatoriamente dalla "Buona scuola" per il triennio superiore - erano 200 ore per i licei, 400 per i tecnici e 400 per i professionali - e chiede una "quota minima" decisamente più abbordabile: 80-90 ore per gli studenti liceali, 150 per quelli degli istituti tecnici e 180 per i professionali. Il risparmio che ne deriva dal provvedimento è di 50 milioni di euro. La riduzione oraria partirà dall'anno scolastico 2019-2020.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5492 bytes | Commenti?
Dirigenti scolastici : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 4 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 5/10/2018 16:58:26 (31 letture)

Concorso ds: potrebbe saltare il corso, graduatoria vincitori dopo l’orale

di R. Palermo - 04/10/2018

Sono in arrivo nubi da tempesta sul concorso per dirigenti scolastici.
Il 18 ottobre è prevista la prova scritta per i quasi 9mila concorrenti che hanno superato la prova preselettiva.
Ma per il 9 ottobre è attesa anche la pronuncia del Tar Lazio su un ricorso che potrebbe rimettere in gioco un altro migliaio di candidati.
Il ricorso si basa sul fatto che per superare la prova era necessario entrare in una graduatoria formata da un numero di concorrenti pari al triplo dei posti messi a concorso. In pratica, quindi, hanno superato la prova i candidati che hanno raggiunto almeno 71 punti.
I ricorrenti, per parte loro, sostengono che avrebbero diritto di partecipare alla prova scritta tutti coloro che hanno raggiunto almeno la sufficienza e cioè 60 punti.
Per la verità il ricorso appare molto debole per svariate ragioni, in primo luogo perchè la regola sta scritta sia nel regolamento sia nel bando ed è finalizzata da un lato ad accelerare lo svolgimento del concorso e dall’altra a garantire la miglior selezione possibile.
Bisogna poi aggiungere che, per la verità, la preselettiva non fa neppure parte della procedura concorsuale vera e propria che, invece, si apre proprio con la prova scritta.
Peraltro in molti concorsi pubblici le prove si considerano superate solo quando si ottiene un punteggio “qualificato” che va oltre la “sufficienza” aritmetica. Per lo stesso concorso per dirigenti scolastici sarà necessario ottenere almeno 70 punti su 100 sia allo scritto sia all’orale per accedere alla fase successiva del corso.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2855 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 5 ott. 2018
Inviato da admin_CUSMA il 5/10/2018 16:50:00 (40 letture)

Open in new window
Crepet difende i docenti: “Per le famiglie sono sfigati che guadagnano 1200 euro al mese”

di F. De Angelis - 05/10/2018

A margine del convegno organizzato a Roma oggi 5 ottobre dal sindacato Gilda degli insegnanti, il direttore de La Tecnica della Scuola, Alessandro Giuliani, ha raccolto alcune riflessioni di Paolo Crepet, psichiatra e scrittore.

Per Crepet, l’autorevolezza dell’insegnante oggi manca a causa dell’ingresso delle famiglie nelle scuole: “Dagli anni ’70 sono entrate le famiglie. E questo è stato un disastro, perché ognuno si sente alla pari di chi insegna da 30 anni”.

“Si entra nelle aule – prosegue lo psichiatra – e si inizia a sindacare sui voti, sul 4 o 5 al figlio o al nipote. Così si forma un insana competizione”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2367 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola" del 4 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 4/10/2018 21:50:00 (50 letture)

Open in new window
Maturità 2019, cambiano le prove, ma non i compensi dei commissari: sono gli stessi di fine ‘900

di A. C. - 04/10/2018

Due prove scritte invece di tre, più l’orale. Più attenzione al percorso svolto dai ragazzi nell’ultimo triennio. Griglie di valutazione nazionali per la correzione delle prove scritte.

Sono alcune delle novità della maturità 2019, che entrano in vigore da quest’anno scolastico, illustrate nella circolare che il Miur ha inviato alle scuole, per dare un quadro chiaro a docenti e studenti.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 6411 bytes | Commenti?
Comunicati : da "Fondazione Golinelli" - Bologna
Inviato da admin_CUSMA il 13/10/2018 14:19:50 (13 letture)

Open in new window

VIAGGIO FORMATIVO PER DOCENTI AL CERN

Spettabile Gilda degli Insegnanti,
vi segnalo due notizie di Fondazione Golinelli di Bologna riservate agli insegnanti con preghiera di pubblicazione sulla vostra testata particolarmente attenta al mondo della scuola.


Grazie, Sabrina Camonchia
______________________________________________

Aperte le candidature per il viaggio formativo al Cern
(https://www.fondazionegolinelli.it/news/40)



Fondazione Golinelli, in collaborazione con Fondazione CERN & Society, offre a 20 insegnanti la possibilità di partecipare gratuitamente a un viaggio formativo al CERN. Il programma è dedicato principalmente ad insegnanti di scuola secondaria di II grado ma sarà riservata una quota di massimo 5 posti per insegnanti di scuola secondaria di I grado. Le candidature sono aperte dal 26 settembre al 18 marzo 2019.

Quando: 10 e 11 maggio 2019 (partenza 9 maggio 2019 pomeriggio da Bologna con pullman messo a disposizione da Fondazione Golinelli e rientro 11 maggio in serata)

In programma:

- lezioni e attività sulla fisica oltre il modello standard, sulle basi e fonti per la didattica, su acceleratori di particelle e rilevatori
- visita ai laboratori e ai punti espositivi del centro di ricerca

La due giorni è a cura dei formatori del CERN.

Per candidarsi è necessario:

- essere insegnanti di discipline STEM (Scienze, Tecnologie e Matematica) di scuole secondarie di I e II grado e aver partecipato ad almeno un corso di formazione di Fondazione Golinelli negli anni scolastici 2017/2018 e/o 2018/2019;

- inviare la propria candidatura compilando il seguente form a partire da mercoledì 26 settembre 2018 ore 10.00 e non oltre lunedì 18 marzo 2019 ore 18.00 (per poter inviare la propria candidatura è indispensabile aver già partecipato ad un corso di formazione di Fondazione Golinelli nel precedente a.s. o in quello in corso oppure aver già effettuato l’iscrizione ad un corso per l’a.s. in corso che si concluda entro il 18 marzo 2019);

- inserire nel form di candidatura: a) un testo motivazionale; b) una descrizione delle attività formative svolte sia a Fondazione Golinelli che presso altri enti; c) una breve descrizioni di progetti didattici sviluppati a scuola con i propri studenti.

L’elenco dei 20 insegnanti selezionati sarà pubblicato il 28 marzo 2019 sul sito di Fondazione Golinelli.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3239 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" dell'11 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 12/10/2018 16:57:22 (23 letture)

Open in new window
Concorso straordinario infanzia e primaria, ecco la bozza del decreto. Le ultime novità

di F. De Angelis - 11/10/2018

Non è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che regolamenterà il concorso straordinario infanzia e primaria, anche se non dovrebbe mancare molto.

Non è escluso che la pubblicazione possa avvenire già venerdì 12 ottobre, ma ovviamente il condizionale è d’obbligo. Il bando sarebbe già pronto, quindi manca solo questo passo per verificare tutte modalità del concorso e partire al più presto.

Nel frattempo, abbiamo visionato la bozza del decreto che sarà presto pubblicato.

Le ultime novità: tutela per i docenti disabili

Sarebbe quindi confermato l’inserimento della tutela dei docenti con disabilità, annunciato dal senatore Mario Pittoni, presidente Commissione Cultura Senato. “Per coloro che hanno diritto alla riserva di posti in applicazione della legge n. 68/99 e non possono produrre il certificato di disoccupazione rilasciato dai centri per l’impiego poiché occupati con contratto a tempo determinato alla data di scadenza del bando del concorso straordinario, ho chiesto sia inserita la possibilità di indicare la data e la procedura in cui hanno presentato in precedenza la certificazione richiesta“.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 5508 bytes | Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 7 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 8/10/2018 14:10:00 (43 letture)

Open in new window
Mobilità 2019-2022 sarà triennale, poi ci sarà il blocco

di Lucio Ficara - 07/10/2018

Il prossimo CCNI sulla mobilità avrà regole triennali che dovrebbero valere per il 2019-2020, 2020-2021 e 2021-2022, chi otterrà trasferimento dovrebbe restare bloccato per un triennio e ci dovrebbero essere incentivi per la continuità del servizio nella stessa scuola di titolarità.

CCNI mobilità con regole e scadenza triennale

È utile ricordare che il Contratto Collettivo Nazionale Lavoro della scuola 2016-2018, firmato il 19 aprile 2018, all’art.22, comma 4, lettera a1) dispone tutte le procedure operative e i criteri generali per la mobilità professionale e territoriale fatte salve le disposizioni di legge; al fine di perseguire il principio della continuità didattica, i docenti possono presentare istanza volontaria non prima di tre anni dalla precedente, qualora abbiano ottenuto l’istituzione scolastica richiesta volontariamente.

In buona sostanza si interviene, con il blocco triennale della mobilità territoriale, non si comprende se anche professionale, ovvero passaggi di ruolo e cattedra, per i docenti che abbiano ottenuto il trasferimento su una scuola espressa nelle preferenze della domanda di mobilità.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 3467 bytes | Commenti?
Comunicati : di redazione 7 ottobre 2018
Inviato da admin_CUSMA il 7/10/2018 17:20:00 (40 letture)

Docenti prossimamente dipendenti regionali e non più statali?

di redazione 07/10/2018

“Tra pochi giorni, probabilmente lunedì 22 ottobre, il Consiglio dei Ministri varerà il disegno di legge sull’autonomia del Veneto, cui seguirà a breve quello della Lombardia, dell’Emilia Romagna e di altri territori del centro e del Nord”.

“Le materie di cui si parla nell’autonomia – sono 23, troppe anche solo per elencarle. Ma una sola è decisiva: l’istruzione. La scuola italiana insomma da funzione statale diventerà a breve una funzione regionale, al pari degli orari dei mercati rionali”.
“Programmi scolastici, organizzazione, assunzioni e trasferimenti – saranno solo locali. Nessuno potrà impedire a un aspirante insegnante di partecipare in quanto cittadino europeo a un concorso in Veneto, ma quell’insegnante dovrà sapere che è stato assunto dalla Regione Veneto e potrà chiedere di trasferirsi da Padova a Treviso, ma non potrà lasciare il Veneto se non dimettendosi e partecipando a un nuovo concorso regionale”.

segue ...

Rango: 1.00 (1 voto) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 2515 bytes | Commenti?
Stampa : da "Corriere della sera" 5.10.2018
Inviato da admin_CUSMA il 5/10/2018 17:10:00 (16 letture)

Open in new window
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO, SARANNO «SOLO» 80 ORE AL LICEO E 150 NEI TECNICI

VENERDÌ 5 OTTOBRE 2018

Nella legge di bilancio compariranno le nuove regole. E soprattutto il nuovo monte-ore

Il ministro Bussetti lo aveva promesso all’inizio dell’anno scolastico: dimezzerò le ore di alternanza scuola-lavoro. E così sarà: nella legge di bilancio compariranno le nuove regole. E soprattutto il nuovo monte-ore: ai licei si passa da 200 ore nel triennio a sole 80; negli istituti tecnici da 400 a 150 e negli istituti professionali da 400 a 180.

Non saranno nell’esame di maturità

Le ore dovranno essere impiegate per progetti coerenti con l’indirizzo di studio. E, dopo l’approvazione del mille-proroghe è già legge, l’esperienza maturata nelle ore di alternanza non sarà più oggetto dell’esame di maturità. Finisce così, ancora prima di entrare a regime, una delle novità introdotte dalla riforma detta della Buona Scuola, ridimensionata nell’importanza e soprattutto nel numero di ore.

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Commenti?
Stampa : da "LaTecnicadellaScuola.it" del 5 ott. 2018
Inviato da admin_CUSMA il 5/10/2018 16:53:50 (30 letture)

Open in new window
Galli della Loggia: “Ritorno della predella per maggiore autorevolezza del docente”

di A. Carlino - 05/10/2018

La figura del docente nella società odierna è stata al centro del convegno che si è tenuto a Roma, organizzato dalla Gilda degli Insegnanti, in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Insegnante.

Tra gli illustri relatori figurava anche Ernesto Galli della Loggia, storico, professore di Storia Contemporanea ed editorialista del Corriere della Sera.

A margine del convegno è stato intervistato da Alessandro Giuliani, direttore de La Tecnica della Scuola: “La figura dell’insegnante ha perso centralità, che aveva in passato. La sua presenza si è diluita. La scuola è diventata comunità educativa, un collettivo in cui il docente ha perso autorevolezza. Insisto sul particolare simbolo del ritorno della predella che rendeva il docente molto più autorevole. Anche la multidisciplinarietà ha reso la scuola molto debole”.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 1957 bytes | Commenti?
Comunicati : 5 ottobre giornata dell'insegnante
Inviato da admin_CUSMA il 4/10/2018 21:54:02 (18 letture)

5 Ottobre - Giornata mondiale dell’insegnante, auguri a tutti i docenti!
Open in new window

Un ruolo importante che però viene sottovalutato

La Gilda degli Insegnanti e l’Associazione Docenti Art. 33 intendono chiamare i docenti, gli intellettuali, la politica ad un confronto per trovare soluzioni condivise e fattibili. Confronto che si avrà nel corso di un Convegno a Roma, in cui sarà presente anche il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti. A moderare il dibattito ci sarà il direttore de La Tecnica della Scuola, Alessandro Giuliani.

Il dibattito potrà essere seguito in diretta streaming su GILDA TV o sul sito della tecnica della scuola (www.tecnicadellascuola.it)



Il 5 ottobre ricorre la Giornata Mondiale dell’insegnante. Con la ‘Giornata Mondiale’, evento istituito dall’UNESCO, ogni anno si vuole ribadire il ruolo centrale dei docenti, mettendo in rilievo la loro importanza nel percorso di formazione, educazione e guida delle nuove generazioni.

segue ...

Rango: 0.00 (0 voti) - Vota questa notizia - Leggi tutto... | altri 4746 bytes | Commenti?
(1) 2 3 4 ... 693 »

Cerca

Ricerca avanzata

Convenzioni Istituzioni
Convenzioni Istituzioni

Prossimi eventi
Nessun evento

Calendario
Mese PrecedenteOtt 2018Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Oggi

Videonews

Informazioni sul sito
Webmasters

admin_CUSMA

gioacolo

giustim


Iscrizione
Open in new window



Newsletter
Iscrivetevi sulla nostra
Newsletter !
La vostra e-mail :

Formato 

Iscrizione avanzata.

Galleria

Nuovi utenti
luismart 11/9/2018
syd73 24/3/2018
montemaggi 7/2/2018
GIULIOGRN 26/11/2017
dolcefranc 5/5/2017
mineanto 28/4/2017
frpche 25/4/2017
Albinoturc 15/3/2017
RenzettiB 14/11/2016
teruccia 22/10/2016

Visite

da Giugno 2009

 

Gilda-Unams  |  Sito nazionale